Barone Rosso puntata del 7 ottobre 2019

Ospiti in studio: RICCARDO SINIGALLIA, MARCO COCCI, PIA TUCCITTO, FEDERICA LISI

Lunedì 7 ottobre 2019 è andata in onda la terza puntata di questa nuova stagione del Barone Rosso, il consueto appuntamento settimanale alla scoperta della buona musica e dell’arte.
Anche questo nuovo volo è stato condotto da RED RONNIE che, come sempre, ha offerto lo spazio libero del suo studio ad artisti di qualità e a storie che meritavano di essere raccontate.

riccardo-sinigallia-red-ronnie-barone-rosso-roxy-bar
Il primo protagonista di questa serata è RICCARDO SINIGALLIA. Ha appena pubblicato il suo nuovo album “Ciao cuore” ed è conosciutissimo in ambito musicale come autore e produttore. Ha collaborato, infatti, con Niccolò Fabi, Max Gazzè, Tiromancino, Luca Carboni, Motta… solo per citare alcuni nomi. Nel 2014 si è anche presentato a Sanremo con la bellissima “Prima di andare via”, con cui apre il suo momento musicale live al Barone Rosso. Si esibisce alla chitarra, mentre Laura Arzilli, sua compagna di musica e di vita, lo affianca al basso.
Red lo invita poi a sedersi con lui sul divano e insieme commentano la geniale copertina del suo nuovo album: è nata da una foto scattata da Lori, figlia maggiore di Riccardo e Laura, ed è stata concepita come una sorta di “ritratto di famiglia”, che contiene simbolicamente tutti i protagonisti del disco. Ciascun elemento dell’immagine, infatti, può essere ricollegato ad una specifica canzone. E’ bellissimo ascoltare i racconti di Riccardo e, sentendolo parlare, Red dice di rendersi conto di quanta conoscenza ci viene negata ogni giorno dai mass media, che diffondono solo banalità. Chi sta seguendo il Barone Rosso, invece, può ascoltare la storia di come Riccardo ha conosciuto la sua compagna e si è innamorato di lei, la spiegazione di come sono nati tanti suoi capolavori, come “Due destini” o “La descrizione di un attimo”. Quest’ultimo brano, portato al successo dai Tiromancino, viene poi proposto live, seguito da “Malamore” di Enzo Carella, sottovalutato e prematuramente scomparso cantautore romano. I pezzi suonati accompagnano i discorsi e non seguono una scaletta, per cui vengono eseguiti e commentati in libertà “A cuor leggero” e la splendida “Niente mi fa come mi fai tu”, dedicata da Riccardo a Laura. Bellissimo è poi ripercorrere nei raconti le varie tappe dell’amicizia che ha legato Riccardo Sinigallia a Lucio Dalla. Red stesso dice di aver compreso pienamente “Com’è profondo il mare” solo di recente, grazie all’interpretazione di Riccardo. Quest’ultimo, quindi, esegue questo brano, regalando al pubblico davvero grandi emozioni. L’incontro termina con la storia di Dudù, la babysitter capoverdiana, che si occupava di Riccardo e suo fratello quando erano bambini. Ragazza solare, splendida, un po’ magica ha ispirato anch’essa una canzone che nel nuovo album porta il suo nome. Red quindi congeda Riccardo sulle immagini del videoclip dedicato a “Dudù”.

pia-tuccitto-federica-lisi-bovolenta-red-ronnie-barone-rosso-roxy-bar
L’accogliente divano dello studio fa poi spazio a FEDERICA LISI BOVOLENTA e PIA TUCCITTO. Due donne di grande forza, forse un po’ matte, ma di una follia positiva e travolgente. Si sono conosciute qualche anno fa proprio al Barone Rosso e hanno scoperto che le loro storie potevano unirsi alla perfezione. Federica presentava un bellissimo libro che ha scritto dopo aver perso suo marito, Vigor Bovolenta, famoso pallavolista, il cui cuore si è fermato proprio durante una partita. La testimonianza scritta di coraggio e resilienza di Federica, che ha imparato ad andare avanti anche da sola, con i suoi cinque figli da crescere, ha colpito e aiutato molte persone. Pia Tuccitto, invece, ha sempre composto belle canzoni per se stessa e per altri. Ha voluto un suo brano persino Vasco Rossi ed è quindi stata una dei pochi (sicuramente l’unica donna) ad aver scritto per lui.
Dalle loro esperienze unite è nato uno spettacolo dal titolo “Io e lei” ed ora sono usciti anche un singolo ed un video musicale. L’amicizia e la collaborazione che le legano sono state strumentalizzate e distorte dai giornali per fare gossip, ma al Barone Rosso si può andare oltre e parlare di musica. Nello spazio live presentano insieme “Tu sei un sogno per me”, il brano tratto dal loro spettacolo, di cui ultimamente sono usciti il singolo e il video. Ecco quindi che Federica legge un brano che introduce il loro lavoro teatrale e recita una parte parlata durante la performance, mentre Pia canta, accompagnata da Luca Longhini alla chitarra.
Seguono la famosa “E…”, scritta per Vasco Rossi e contenuta nell’album “Buoni o cattivi” e “7 Aprile”. I brani letti da Federica e le canzoni di Pia insieme sono potentissimi e commuovono. A gennaio esce il nuovo disco di Pia e Federica ha promesso che porterà da Red la sua associazione “Noi non ci lasceremo mai” per far conoscere l’importanza e l’uso del defibrillatore. Le aspettiamo nuovamente al Barone Rosso per vivere altre emozioni.

marco-cocci-malfunk-ovosodo-red-ronnie-barone-rosso-roxy-bar
Ultimo ospite della serata è MARCO COCCI. Lui e Red non si vedono da qualche anno, ma si conoscono da parecchio. Infatti, nell’archivio che a poco a poco viene pubblicato sulla nuova www.redronnie.tv ci sono diverse puntate di programmi in cui è ospite. Red, ad esempio, gli mostra uno spezzone tratto dal Roxy Bar in cui lui e Carmen Consoli duettano su Foxy Lady di Jimi Hendrix.
Marco è stato leader dei Malfunk, attore in film come Ovosodo e L’ultimo bacio, però spesso viene ricordato per le sue vicende amorose… Ma il Barone Rosso, come tutti i programmi di Red, è libero e alternativo, per cui, prima che si finisca a parlare di donne, si passa di nuovo alla musica e ai brani live tratti da “Steps”, il nuovo album da solista di Cocci. Marco, voce e chitarra acustica, in trio con Luca Della Gasperina alle tastiere e Andrea Garbo alla chitarra elettrica, esegue dapprima “Sleepless Man”, poi “Good Day”. Quest’ultima inizialmente era una canzone molto pessimista, che raccontava di un uomo che si avviava verso il viale del tramonto. Poi delle vicende piacevoli avvenute nella sua vita, hanno spinto Marco ad aggiungere una frase e a cambiarne il senso, trasformandola in una canzone di rinascita. Seguono “White Quiet Place” e “As the Sun” e, nuovamente, torna il tema della morte, molto presente in questo album: un ragazzo corre al capezzale della sua fidanzata che ha tentato il suicidio, con tante domande che potrebbero rimanere senza risposta; eppure la musica che accompagna il suo dramma è una canzone country molto solare. In effetti, le sonorità di questi brani sono sorprendenti: non sembrano italiane e viaggiano a metà strada tra il country e il British, come osserva Red. La positività ritorna con “Love Song (For Myself)”, che, come dice il titolo, è una canzone d’amore per sé stessi, da parte di chi finalmente cerca di volersi bene. Marco Cocci con i suoi musicisti termina poi il live ringraziando il pubblico con “Last Lost Song” e Red saluta lui e i telespettatori sulle immagini dell’originale video girato con l’i-phone per il singolo “Blue Boy”.

 

Articolo di Luisa Marchiaro

È possibile vedere il video completo di questa puntata del Barone Rosso su Red Ronnie Tv.

GUARDA IL VIDEO

Se non sei ancora abbonato fallo QUI e potrai accedere a tutte le dirette speciali, anteprime, archivio video creati da Red Ronnie